Carmenere, il vitigno ritrovato

Uva a bacca rossa, il Carmenere non è un vitigno qualsiasi ed il suo ritorno sulla scena enologica mondiale procurò non poco scalpore. Protagonista dell'ascesa della fama dei vini bordolesi, vide la sua distruzione con l'arrivo della fillossera alla fine dell'800, colpa soprattutto delle sue deboli radici particolarmente attaccate dal parassita. Col debellarsi dell'epidemia, i viticoltori preferirono sostituire le vigne di Carmenere col Merlot, anche in considerazione di altri due fattori negativi di quest'uva, soggetta ad acinellatura e colatura (parziale interruzione della maturazione degli acini e successiva caduta degli acini stessi). Ed è proprio in questa fase di ripopolamento delle vi

Soave, di nome e di fatto!

In occasione della manifestazione Soave Versus che si terrà questo weekend al Palazzo della Gran Guardia in centro a Verona, vi presentiamo oggi il vino bianco Veronese per eccellenza, il Soave. Mai come in questo caso il nome di un vino ha espresso meglio le sue caratteristiche peculiari, e diverse sono le opinioni degli storici che tentarono di spiegare l'origine di tale nome: la più accreditata è quella secondo cui la terra di produzione del vino Soave prese il nome dagli Svevi, popolo Germanico che la invase al comando del Re Alboino, e fra gli epistolari di Cassiodoro, ministro del re Teodorico, si trova riferimento a "vini soavissimi e corposi" che non dovevano mai mancare alla mensa r

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Via Rosa 12 | 37121 Verona | Tel. 045 8030579caffemontebaldo@gmail.com

© 2019 by Caffé Monte Baldo Srl | tel. 045 803 0579 | P.IVA 04466150234 | Pec. caffemontebaldosrl@lamiapec.it

PRIVACY E COOKIE POLICY

  • YouTube - White Circle
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • Instagram Clean