Alzi la mano chi conosce il Durello!

Proseguiamo oggi la nostra passeggiata di approfondimento enologico, visitando la zona collinare compresa tra le province di Verona e quella di Vicenza, dove iniziano i rilievi che man mano diventano sempre più alti fino a trasformarsi nelle alpi. Si tratta di una fertile zona vitivinicola dal terreno di origine vulcanica, quella del Durello, un vino non molto conosciuto al di fuori del proprio territorio di appartenenza, forse un po' sottovalutato in confronto ai più blasonati vini veronesi, ma anche quello con maggiori potenzialità di sviluppo, e che negli ultimi anni ha fatto più notizia di sè. Antichissimo vitigno autoctono, la "Duracina" (dal latino Durus Acinus), è un’uva rustica a mat

Catturati nelle reti dei vini del mare!

Dalla Carta dei vini in Bottiglia dell'osteria monte Baldo, fra le oltre 120 etichette presenti in cantina, oggi ve ne vogliamo presentare una dalle forti suggestioni vacanziere di incantevoli paesaggi marini: andiamo in Sicilia , sull'isola di Favignana, nell'arcipelago delle Egadi, dove l'azienda Firriato, in un Habitat mediterraneo di rocce, fossili, conchiglie e terra, produce la linea Favinia. I Cinque ettari di vigneti di Nero d'Avola e Perricone sono coltivati a spalliera in terreni delimitati da muretti a secco; le piante sono allevate in modo che i grappoli vengano protetti dall'apparato fogliare dall'aggressione di vento e salsedine che, se da un lato conferiscono un peculiare corr

Ribolla Gialla, antico vitigno e autentico "Old, but gold"!

Continuiamo la rassegna dei Vini selezionati dall'osteria Monte Baldo raccontandovi l'area della Doc Friuli Colli Orientali, che comprende la fascia collinare della provincia di Udine per un totale di più di 2000 ettari di superficie vitata. I vini prodotti in questa zona sono il risultato della combinazione particolarmente favorevole di terreno+clima+vitigno, il cosiddetto Terroir: le zone collinari più elevate con terreni più sassosi e maggiore escursione termica sono destinati alle uve a bacca bianca, mentre quelli in pianura esposti a sud e con temperature più miti alle uve rosse. Le produzioni qui sono rigorosamente controllate e contenute in termini quantitativi in modo da garantire un

Dietro un grande vino c'è sempre una grande donna del vino!

Il "Vigneti delle Dolomiti Teroldego Morei" di Foradori, nasce nei terreni dell'azienda situati nella Piana Rotaliana, una pianura trentina al confine con l'alto Adige, racchiusa tra le sponde dei fiumi Adige e Noce e circondata da alte pareti rocciose che la proteggono dai venti freddi e ne mitigano il clima; nella Piana si produce, tra gli altri vini trentini, il Teroldego Rotaliano, il cui nome deriva probabilmente dal tedesco Tiroler Gold, oro del Tirolo. L'azienda Foradori è stata fondata nel 1939, ed Elisabetta, la più grande tra le donne del vino, ha preso le redini dell'azienda dal 1984, spinta dalla forte passione ed amore per la propria terra, conducendola interamente in regime bio

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Via Rosa 12 | 37121 Verona | Tel. 045 8030579caffemontebaldo@gmail.com

© 2019 by Caffé Monte Baldo Srl | tel. 045 803 0579 | P.IVA 04466150234 | Pec. caffemontebaldosrl@lamiapec.it

PRIVACY E COOKIE POLICY

  • YouTube - White Circle
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • Instagram Clean